La salvaguardia dell’acqua come bene comune nella visione cristiana: custodi del creato

17 10 2010

Ieri, sabato 16 ottobre presso la facoltà teologica di Napoli si è svolto, grazie alla collaborazione del decano Don Gaetano Castello, un incontro ecumenico organizzato dal GIAEN (Gruppo Interconfessionale di Attività Ecumeniche di Napoli) sul tema delle risorse idriche e dell’importanza dell’acqua come bene dell’umanità. Tre relatori, La Prof.ssa Marina Kolovopoulou, esperta in teologia, il pastore battista Massimo Aprile e Padre Alex Zanotelli, missionario (introdotti da altrettante interessanti ed esaustive introduzioni), si sono alternati esponendo il punto di vista e la presa di posizione della chiesa tutta nei confronti di un problema tanto importante quanto scottante per l’opinione pubblica: quello della possibile privatizzazione dell’acqua. Al fine di distendere gli ospiti e di offrire un’impronta adeguatamente religiosa all’evento, si sono susseguiti due cori polifonici, il coro The Gospel Voices e la Corale della Basilica di Sant’Antonio.

Il primo intervento, intitolato ” Cristiani davanti al creato”  ha posto l’accento sull’atteggiamento che il popolo cristiano dovrebbe acquisire nei confronti del dono gratuito del creato, deteriorato a causa di abusi ed incuranza da parte dell’uomo.

Il secondo ha invece considerato l’importanza del tema “acqua” all’interno dei testi sacri della Bibbia. Il punto focale parte dal sacramento del battesimo e si estende alla comunità intera attraverso cinque punti: la rinascita, la purificazione, il conflitto, il viaggio ed il rinvigorimento.

Terzo ed ultimo intervento è stato quello rivolto alla sensibilizzazione della comunità e all’importanza dell’informarsi e dell’ informare allo scopo di sovvertire il potere economico che ha intenzione di lucrare sul bene più prezioso donato da Dio. Si è inoltre posto il problema del risparmio e della parcellizzazione idrica consentendo così a tutti di godere dei benefici dell’acqua, partendo dai poveri e terminando con le future generazioni.

Il movimento, in quest’ottica si unisce al dialogo ecumenico e continuerà a portare avanti, a testa alta, la sua lotta pacifica nel rispetto dei diritti umani, con l’augurio di restituire a tutti la libertà di poter beneficiare gratuitamente della fonte principale della nostra vita.

Annunci

Azioni

Information

One response

18 10 2010
movimentoportici

Sarebbe stato bello partecipare…. Ma l’importante è che tu ci abbia riferito. Grazie!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: