I parroci partecipano al disastro ambientale?

4 07 2013

NAPOLI – Il Movimento di Napoli Est denuncia l’ennesima partecipazioni di forze laiche o ecclesiali, al disastro ambientale in atto sul territorio napoletano.Ci domandiamo se è possibile che i parroci, non pagando l’IMU, possano affittare i tetti delle loro parrocchie per impiantare delle antenne.Sono dei fondi privati, provenienti dalle varie compagnie.I cittadini protestano e qualcuno delle Istituzioni, ogni tanto raccoglie il grido di allarme.Sul tetto della parrocchia di San Francesco è stata installata un’antenna, che da tempo sta creando problemi alla salute dei cittadini, che vivono nelle vicinanze.Ponticelli è uno dei luoghi, che ormai rientra nella Terra dei Fuochi, ed i numerosi roghi tossici, uniti all’inquinamento elettromagnetico, nel tempo porta i propri effetti.Pare che siano tanti i parroci che mettano a disposizioni i tetti, delle parrocchie per installare dei ripetitori, senza sapere che si favorisce l’incremento di patologie.Cosa non si fa per il Dio denaro.Immagine

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: